Libri per Sognare 2020


Edizione 2020

Dopo il successo delle precedenti edizioni di Libri per Sognare , anche l’edizione 2020 sarà rivolta alle scuole primarie (classi quinte) e secondarie di primo grado (classi prime) degli Istituti scolastici, statali e paritari, di Bergamo e provincia.

Il progetto, nato da un’idea del gruppo librai e cartolibrai di Ascom Confcommercio Bergamo, ha come finalità quella di promuovere la lettura nelle classi partecipanti, favorendo il coinvolgimento attivo 
e creativo dei giovani studenti, a partire dalla proposta di cinque titoli di letteratura contemporanea per ragazzi, molto stimolanti e ricchi di suggestioni.

Vince il libro più votato!

Le classi partecipanti sono invitate a leggere i libri indicati ed avranno la possibilità di votare il libro preferito ed esprimere recensioni tramite questo sito.

Grande festa finale di “Libri per Sognare”, con la premiazione del libro vincitore e degli studenti che avranno inserito nel portale le migliori recensioni, che avrà luogo il 13 maggio 2020 presso il Palacreberg di Bergamo.

Sara Rattaro
Sentirai parlare di me

Mondadori  — 140 pagine

Bianca ha un sogno: da grande vuole fare la giornalista. Insieme al suo amico Martino si occupa de giornale della scuolae vorrebbe invitare alle riunioni anche Matteo, un compagno della classe accanto al quale non trova il coraggio di rivolgere la parola. Durante la settimana dei mestieri i ragazzi incontrano Vittoria, giornalista, invitata a tenere una lezione appassionante che però sarà costretta ad interrompere sul più bello per seguire una misteriosa indagine.
Bianca vuole a tutti i costi rintracciarla per chiederle aiuto: è alla ricerca di un anonimo artista che sta colorando la città con alcuni strani murales… Quando rincontrerà vittoria, però, Bianca riceverà in più una sorpresa esclusiva: il racconto della vita e delle avventure di Nellie Bly, la prima donna nella storia ad aver osato il mestiere di reporter e di aver combattuto per i diritti delle donne. E sarà proprio attraverso il coraggio e la ribellione di un’americana di fine Ottocento che Bianca troverà l’entusiasmo decisivo per affrontare gli eventi e la chiave per conoscere meglio se stessa.

Luigi Garlando
Mosche, cavallette, scarafaggi e Premio Nobel

HarperCollins Italia — 254 pagine

Il piccolo Luigi è nato in Calabria, terzo figlio di una famiglia di poverissimi pescatori. La pancia spesso vuota, ma il cuore pieno di amore per i fratelli e i genitori, Gigino ha sempre saputo di essere il terzo dito della mano, quello più lungo, che deve sostenere tutti gli altri. Per questo a soli sedici anni lascia l’Italia per lavorare. Non è un’esistenza facile quella dell’emigrato, ma un giorno Gigino incontra una donna che riconosce in lui grandi potenzialità, una donna che cambierà la sua vita per sempre e che farà di lui il suo assistente di laboratorio.
Quella piccola signora dalla volontà indomita e dal piglio di principessa è Rita Levi Montalcini, una grandissima scienziata che nel 1986, dopo una luminosa carriera universitaria e di ricerca tra gli Stati Uniti e l’Italia, ha vinto il Nobel per la Medicina. La sua è stata una vita straordinaria, e Gigino la racconta dal punto di vista privilegiato di chi l’ha potuta seguire da vicino, lavorando al fianco della studiosa e accompagnandola attraverso le incredibili scoperte che hanno rivoluzionato il mondo della ricerca scientifica

Guido Sgardoli
Il fenomenale P.T.Heliodore

Piemme — 220 pagine

La prima volta in cui P.T. Heliodore sentì un animale parlare aveva dieci anni e accadde nelle stalle del signor Pettygoofer, in un pomeriggio ventoso sul finire dell’ottobre 1834. Il cavallo disse: – Perché te ne stai lì con quell’aria imbronciata anziché pulire questo lerciume? E P.T. Heliodore non seppe proprio cosa rispondere. In seguito gli capitò di sentire parlare dei gufi, uno scarabeo, una biscia d’acqua, una vacca blu che stava portando a New York e un cane di nome Pinky. P.T. aveva un’immaginazione grande quanto lo Stato del Connecticut. E così come gli animali parlavano, suo padre, Mylus Heliodore, era un re e il suo regno era Nickel Island. E Alice Pettygoofer, l’incantevole ragazza comparsa all’improvviso in un giorno di primavera, aveva i capelli verdi, ma non di un verde qualsiasi, no. Erano verdi come le punte delle gemme. E volava. Sì, Alice Pettygoofer sapeva volare. Lei era la ragazza piuma.

Matteo Corradini 
Solo una parola. Una storia al tempo delle leggi razziali

Rizzoli — 210 pagine

Venezia, 1938. Roberto è un bambino normale, o almeno così ha sempre creduto. Finché le persone intorno non cominciano a fargli notare che non è come tutti gli altri, perché lui ha gli occhiali. E forse è meglio che non si facciano vedere in sua compagnia. E forse è meglio che cambi scuola, che vada in una scuola per soli bambini con gli occhiali… Un meccanismo semplice ma disumano, così simile a quello che è stato alla base della persecuzione e dello sterminio degli ebrei, e così simile a molti pregiudizi ancora oggi vivi nella nostra società. Prendendo spunto dalla storia vera di Roberto Bassi, bambino ebreo espulso dalla sua scuola elementare, raccontata nel documentario di Giorgio Treves “1938 – Diversi”, prodotto da Tangram Film, Matteo Corradini scrive un racconto dalla grande forza simbolica interpretata magistralmente dalle illustrazioni di Sonia Cucculelli. Nella parte conclusiva del libro, l’autore racconta ai ragazzi, immaginando le loro domande, che cosa sono state le leggi razziali e quali effetti hanno avuto sull’Italia di ottant’anni fa.